UX/UI Design, Copywriting e User Journey: come aumentare le vendite di un e-commerce

4 Aprile 2019   Guide   11 min. di lettura

Altre aree della pagina di vendita

Recensioni o testimonial

L’area recensioni o testimonial di una pagina di vendita è fondamentale come social proof che il prodotto o servizio offerto effettivamente funzioni. Tuttavia, anche in queste aree vedo spesso compiuti molti errori tanto banali quanto importanti.

Innanzitutto, le recensioni false. Eh si, sto guardando proprio te.

In molti le usano all’inizio come punto di partenza, ma il problema delle recensioni false affiancate sempre dalle solite, sistematiche immagini di stock gratuito è che ormai vengono riconosciute da tantissimi utenti e rischiano effettivamente di farli allontanare dalla pagina. Oltre al fatto che, se non si è in gamba con il copy, risulta ancora più palese che siano finte.

La soluzione? Offri il tuo prodotto gratuitamente a una manciata di persone in cambio di un loro feedback su piattaforme come Facebook o Trustpilot, che forniscono anche i loro widget per poterle inserire sul proprio sito web. In questo modo, potrai anche sottolineare il fatto che le sono verificate e genuine.

Anche in questo caso, inoltre, il mio consiglio nel caso degli e-commerce è quello di inserire le recensioni all’interno della stessa pagina di acquisto del prodotto, nell’area below the fold.

Immagini del prodotto

Proprio come quelle dei testimonial, le immagini del prodotto devono essere fotografie reali e non le classiche immagini con il prodotto ritagliato a sfondo bianco. L’utente vuole vedere le immagini vere, quelle che veramente rappresentano ciò che andrà ad acquistare (fanno eccezione i prodotti digitali come gli e-book, per ovvi motivi).

Se invece quello che offri è un servizio come ad esempio un consulenza, una buona alternativa può essere quella di utilizzare delle tue fotografie personali scattate in modo professionale da un esperto per comunicare che “ci metti la faccia”.

Altri consigli che mi vengono in mente per le immagini del prodotto sono:

  • Evita quelle a bassa risoluzione o che si vedono pixelate, ma fai attenzione all’ottimizzazione. Se è troppo pesante, l’immagine rallenterà il caricamento della pagina e farai più danni che altro. Puoi utilizzare strumenti come Optimizilla per ridurne il peso senza sacrificare la qualità;
  • Se il prodotto presenta più varianti (ad esempio una maglietta di colore rosso, blu e verde), assicurati che l’anteprima si aggiorni quando la variante viene modificata. Ad esempio, su CMS come WordPress con WooCommerce, è possibile far ciò impostando il prodotto come “Prodotto variabile”.

« Pagina precedente Prossima pagina »

Ottieni contenuti esclusivi!

Iscriviti subito al canale Telegram: per te contenuti in anteprima ed esclusivi, tips sulla produttività, pensieri personali e tanto altro ancora. Basta un click.

Vai al canale

Lascia un commento