Fare un sito web non serve più a una mazza, e ti spiego perché

9 Ottobre 2018   Esperienze   4 min. di lettura

“Marcello, ma tu fai siti web, giusto?” 😏

È passato un po’ dall’ultima volta che ho risposto “si” ad una domanda di questo genere.

Okay, lo ammetto: in buona parte perchè statisticamente parlando era sempre seguita da una richiesta di realizzazione di sito gratis, ma non è questo il punto (‘nsomma).

Ad oggi scelgo di rispondere “no” a tale domanda perchè, un bel giorno, ho deciso di aprire gli occhi e rendermi conto di alcune amare verità:

  • Di Web Agency ne nascono (e chiudono) a decine ogni giorno.
  • Ormai chiunque può creare il proprio sito web con zero competenze. Basti vedere servizi come Wix o il Website Builder di Godaddy.
  • Siamo nel 2018. Poco ci manca che anche mio nonno abbia le competenze per creare un sito web (non sto scherzando: Peppe, se stai leggendo questo articolo, poi ti spiego come si fa). Quindi mi sentirei di affermare con una certa libertà che in qualsiasi settore desideri lanciarti, troverai giusto un pelino di concorrenza.

Diamoci assieme allegramente due schiaffi sul volto e usciamo da questa illusione collettiva: fare un sito web non serve più a una mazza.

Non mi credi? Nessun problema.

Fallo fare. Incarica qualcuno. Un bel 500€ e ti passa la paura.

Finito?

Bellissimo. Un’innovazione.

Fammi indovinare: WordPress con tema comprato e 42 plugin attaccati col nastro adesivo?

WordPress con tema comprato e 42 plugin attaccati col nastro adesivo.

Lo metti online. Inizi a parlarne con tutti.

Dopo un mesetto vai a guardare le statistiche.

‘Sto sito te lo sei guardato solo tu.

Prossima pagina »

Ottieni contenuti esclusivi!

Iscriviti subito al canale Telegram: per te contenuti in anteprima ed esclusivi, tips sulla produttività, pensieri personali e tanto altro ancora. Basta un click.

Vai al canale

Lascia un commento