3 step per progettare una landing page efficace

28 Gennaio 2019

2. Trasposizione in wireframe o mockup

Una volta soddisfatto degli sketch realizzati procedo, se necessario, a convertire l’opera da analogica a digitale in formato di wireframe (lo scheletro della pagina) o mockup (la veste grafica completa).

Questo mi aiuta sia per mostrarla al cliente sia per avere un riferimento più chiaro a cui accedere durante la realizzazione.

Un mockup che ho realizzato per il sito NintendOn.

Per farlo, utilizzo principalmente due strumenti: Moqups (una webapp) e Sketch (un software per MacOS, senz’altro tra i più usati del settore).

Ci sono solamente due casistiche per cui a volte decido di saltare completamente questo step:

  1. Quando ritengo che il cliente non abbia competenze tali da poter apportare alcun contributo utile prima della messa online, oppure
  2. Quando non ritengo opportuno dovermi confrontare con il cliente prima della messa online, in generale (ad esempio quando c’è massima fiducia dall’altra parte sulle mie competenze e scelte).

Detto questo, per mostrare il wireframe al cliente mi avvalgo di strumenti come Invision (il più completo), Drafta (semplice e gratuito) o la semplice esportazione a PDF (il più veloce).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.