Mindset, SEO e suggerimenti utili: chiacchierata con Davide “Tagliaerbe” Pozzi

6 Dicembre 2018   Produttività   5 min. di lettura

Quando ho avuto la benedizione di Davide per potergli fare alcune domande sul suo metodo di lavoro e sugli strumenti che utilizza per condurre la sua attività, sono subito caduto nel vortice dell’incertezza: che cosa chiedergli che non sia ripetitivo e che possa essere veramente utile alle persone?

Davide Pozzi, conosciuto in rete ormai da sempre come Tagliaerbe, è un professionista che lavora da tempo immemore online che non ha bisogno di presentazioni e che ho avuto il piacere di conoscere qualche mese fa quando si rivolse a me per un restyling della homepage del suo sito web e alcune piccole operazioni tecniche, dopo avermi visto in diretta su Facebook in una delle community di cui faccio parte.

Confrontandomi con lui, ho subito trovato tanti punti di discussione in comune: ho immediatamente compreso che la professionalità di Davide è una professionalità d’altri tempi, ormai rara e preziosa come l’arte di un cesellatore in un’epoca in cui sul web tutti si attribuiscono i titoli più disparati senza davvero meritarli.

Ritengo che da persone come Davide, che sono arrivate prima di tutti gli altri e hanno posto le basi per quelle che sono oggi le professioni del web in Italia, ci sia davvero tanto da imparare. Qualche volta in cui mi trovo con lui a chiacchierare su Skype mi dice scherzando di sapere così tante cose perchè vecchio: più che “vecchio”, il termine che utilizzerei io sarebbe invece “saggio”.

Ma adesso basta con i complimenti, si è capita la profonda stima che provo verso di lui. Veniamo al succo di questo articolo: le domande che gli ho fatto.

Prossima pagina »

Vuoi la roba che scotta?

Iscriviti subito al canale Telegram: per te contenuti in anteprima ed esclusivi, tips sulla produttività, pensieri personali e tanto altro ancora. Basta un click.

Vai al canale

Lascia un commento